Home Pe. Luiz Carlos - Liturgia 2009 _ Natale _ Anno C Omelia per la Solennità dell'Immacolata 2009
Omelia per la Solennità dell'Immacolata 2009

 

 

 

n. 873
8 dicembre 2009
p. Luiz Carlos de Oliveira
Redentorista

 

Purissima, la Madre di Ges√Ļ

 

Il dogma della Immacolata Concezione di Maria √® uno dei pi√Ļ grandi doni che Dio ci ha dato nel mistero della Salvezza. Per questa verit√† possiamo conoscere la profondit√† della Redenzione di Ges√Ļ che pur essendo una volta per tutte (Eb 7,25) raggiunge tutti i tempi. Maria¬† √® libera da ogni macchia di peccato, in previsione dei meriti della Passione e Risurrezione di Ges√Ļ. "Egli ci scelse, prima della fondazione del mondo,¬† affinch√® fossimo santi e irreprensibili ai suoi occhi, nell'amore!" (Ef 1,4).¬† Il libro della Genesi narra, in modo poetico , la creazione del mondo , come anche l'inizio del male. Il male non proviene da Dio,¬† proviene dalla libera scelta dell'uomo e della donna (Gn 3,1-24), fatto misterioso che penetr√≤ l'umanit√† tutta. Per questo possiamo dire che in Maria, Dio ha vinto il peccato che si origin√≤ fin dai primi passi. Ella vinse, come noi, per la pura bont√† di Dio che la predestin√≤ a essere¬† Madre di suo Figlio. Eva, avendo scelto la morte, poich√® Dio aveva detto: "se mangerete del frutto morirete" (Gn 3,3), Maria, nel dire: "si faccia di me secondo la tua parola", scelse la vita e fu rivestita di ogni grazia, come le disse l'Angelo: "Salve, piena di grazia", "Il Signore √® con te" ! annuncia la presenza dello Spirito che la rende "piena di grazia", e pu√≤ concepire la vita, poich√® non c'√® in lei traccia di morte. In questo modo si √® generata la Vita che √® la luce degli uomini (Gv 1,4). Il peccato che uccise Eva mor√¨ per Ges√Ļ in Maria, nella sua Immacolata Concezione.

 

Sceglieteci per essere santi

Nel Regno, non¬† possiamo essere figli del peccato, per questo, come fratelli di Ges√Ļ, siamo figli di Dio e per Ges√Ļ abbiamo per Madre Immacolata la Vergine Maria. Questo √®¬† dogma, e ci√≤ vuol dire che credervi √® necessario per la salvezza. La Tradizione della Chiesa, comprendendo le Sacre Scritture, vede in Maria la Donna dell'Apocalisse, incinta e perseguitata nei suoi figli.¬† E' Lei l'icona della Chiesa, immacolata, preparata per il suo sposo. Maria Immacolata non √® solo un privilegio personale, ma un dono per tutti. Ella gi√† lo possiede in pienezza mentre noi, lo conseguiremo accettando di essere purificati dalla Redenzione operata da Ges√Ļ. Egli ci d√† lo Spirito, come lo diede a Maria, per purificarsi e condurci nel cammino che ci porter√† a vivere santi e irreprensibili nell'amore.

 

Liberateci per la sua intercessione

Le antiche liturgie pregavano: "Avendo fatto memoria della Santissima Immacolata, Benedetta, Gloriosa Sovrana nostra, la Madre di Dio e  Sempre Vergine Maria, in unione con tutti i santi, noi affidiamo a Voi e a Cristo tutta la nostra vita" (Lit.Bizantina). L'Immacolata Concezione di Maria non è una invenzione del Papa Pio IX. E' la proclamazione ufficiale di ciò che è stato accreditato fin dai primi tempi. Lei è la pecorella pura, come prega una omelia pasquale primitiva. Per l'intercessione di questa Madre, Vergine e Immacolata, elevata al Cielo in corpo e anima, noi preghiamo  Dio,  affinchè anche noi possiamo arrivare a una tale liberazione dal peccato e a vivere per la sua gloria. I fedeli in Cristo, riconoscendo la belezza e grandezza di sua Madre, assumono il compromesso evangelico di trasformare il mondo della carne di peccato nel mondo dell'amore e di santificare i corpi affinchè l'amore sia pieno in ogni sua dimensione.

 

Letture: Genesi 3,9-15.20; Salmo 97; Efesini 1,3-6.11-12; Luca 1, 26-38

 

 

 

 

 
© Copyright 2022/2023 - EssereCristiani.com - Tutti i diritti riservati
Realizzazione CMS

Banner