Omelia 14^ Dom:T.O. - 7.7.2013


                          

Gesù avvisa “Io vi invio in mezzo ai lupi”. E l’arma contro di loro è la semplicità,  il distacco e l’annuncio della pace … Il rifiuto dell’annuncio del Vangelo non è semplicemente umano, ma opera del maligno.

n. 1246
Omelia 14^ domenica T.O.
7.7.2013
Pe. Luiz Carlos de Oliveira
Redentorista

La pace sia in questa casa

Ha inviato i discepoli

Gesù è in viaggio verso Gerusalemme dove si deve realizzare il disegno della volontà Divina. Egli associa 72 discepoli alla sua missione di annunciare  che il Regno di Dio è vicino.  Preparano i luoghi dove Gesù andrà. L’evangelizzatore prepara l’incontro personale con Gesù che con il suo Spirito insegna a tutti. I discepoli vanno due a due. Ciò significa garanzia  della testimonianza. La predicazione esige la testimonianza della comunità. La predicazione non è un’opera individuale. La comunità gode della presenza di Gesù. Egli insegna: “Quando due o tre sono riuniti nel mio nome, io starò in mezzo a loro” (Mt 18,20). Questo testo riflette la situazione della comunità. Tutti sono invitati alla evangelizzazione, non solo gli apostoli.  Tutti siamo invitati a preparare la venuta di Gesù. L’evangelista insiste su dei punti pratici: l’opera non è individuale, ma della comunità, come vediamo quando Paolo e Barnaba sono inviati dalla comunità di Antiochia  e tornano per rendere conto. Gesù insegna che non devono passare di casa in casa. Questo era il problema di quel momento. Alcuni si dicevano apostoli e vivevano sulle spalle degli altri come predicatori ambulanti. L’evangelizzazione non  si fa per raccogliere benefici,  al contrario è la comunità che deve sostenere l’evangelizzazione, perché l’operaio ha diritto al suo salario (Lc 10,7). Devono essere  spogli e fermi nella missione che, non è turismo! Restiamo un po’ scomodi con la frase: “non devono salutare nessuno lungo la strada” non è una scortesia, ma si tratta di non  coinvolgersi in conversazioni lunghe, come è abitudine nell’ospitalità. Gesù avvisa che non sarà facile: “Io vi invio in mezzo ai lupi” (3). E l’arma contro di loro è la semplicità,  il distacco e l’annuncio della pace. Non stanno facendo concorrenza, ma prendendo una posizione diversa davanti alle proposte del mondo.

La pace sia in questa casa

I discepoli portano la pace che rappresenta la totalità dei beni. L’evangelizzazione, come ci fa vedere il profeta Isaia (66,14c), è un annuncio di giubilo e di pace come un fiume per Gerusalemme. Egli usa delle comparazioni simili al linguaggio della tenerezza materna. Il rifiuto dell’annuncio del Vangelo non è semplicemente umano, ma opera del maligno. L’opera missionaria è una continuazione dell’opera di Gesù: vincere il male. Gesù dice loro che vedeva il demonio cadere dal cielo come una folgore (18). L’annuncio del Regno è la distruzione di ogni potere del male e delle sue strutture. La messe è grande e pochi sono i mietitori. È lo stesso timore che abbiamo anche oggi. Perché dobbiamo temere di perdere gli operai? È il Padre che convoca per una missione che è del Figlio. Il Padre chiama sempre. Dobbiamo chiedere!

Portare i segni di Cristo

Soltanto stampando in noi le stimmate della morte e risurrezione di Gesù saremo veramente discepoli annunciatori. I segni del Cristo non sono stimmate sanguinanti, ma la crocifissione e morte al mondo al quale non si adatta la croce di Cristo. Soltanto in essa, invece, noi abbiamo le condizioni per fare un annuncio coerente e consistente. L’evangelizzatore della fede  dona la testimonianza di portare la pace nei luoghi di sofferenza e marcati dal peccato, anche a costo di essere crocifissi dal mondo. Il discepolo non è più grande del suo Maestro. Non smetteranno di annunciare il Regno della pace. Essa distruggerà le forze del male. Chi rifiuta resterà soltanto con la polvere. Tutto questo è buono, ma migliore è avere la certezza di tenere il proprio nome scritto nei Cieli, dice Gesù (Lc 10,20)

LETTURE: Is 66, 10-14; Sal 65; Gal 6, 14-18; Lc 10, 1-12. 17-20

 
© Copyright 2022/2023 - EssereCristiani.com - Tutti i diritti riservati
Realizzazione CMS

Banner