Home Angeli Ricerca biblica ed ecclesiale - Ricerca sui Dizionari cattolici
Ricerca biblica ed ecclesiale - Ricerca sui Dizionari cattolici
Indice
Ricerca biblica ed ecclesiale
nel Catechismo
il valore delle Sacre Scritture
nel Nuovo Testamento
missioni in favore degli esseri umani
i nomi
angeli speciali
Cori Angelici
Ricerca sui Dizionari cattolici
Tutte le pagine

 

 

 

 

 

 

Dai dizionari cattolici     

 

L' esistenza degli angeli è una verità di fede.

L’esistenza degli esseri spirituali, incorporei, che la Sacra Scrittura chiama abitualmente angeli, è una verità di fede. La testimonianza della Scrittura è tanto chiara quanto l’unanimità della Tradizione

Chi sono gli angeli?

Sono esseri spirituali, ministri e messaggeri di Dio.

Sant’Agostino dice a loro riguardo: “ Angelus officii nomen est, non naturae... " Cioè  la parola angelo designa l’ufficio, non la natura. Se si chiede il nome di questa natura si risponde che è spirito; se si chiede l’ufficio, si risponde che è angelo: è spirito per quello che è, mentre per quello che compie è angelo (S. Agostino, Enarratio in Psalmos, 103,1, 15). In tutto il loro essere, gli angeli sono servitori e messaggeri di Dio. Per il fatto che “ vedono sempre la faccia del Padre… che è nei cieli “ (Mt 18,10), essi sono “ potenti esecutori dei suoi comandi, pronti alla voce della sua parola “ (Sal 103,20)

In quanto creature puramente spirituali, essi hanno intelligenza e volontĂ : sono creature personali (cf Pio XII, DS 389 1) e immortali (Lc 20,36). Superano in perfezione tutte le creature visibili. Lo testimonia il fulgore della loro gloria (Dn 10,9-12)

Ministri dei disegni divini in tutta la “ storia della salvezza

Essi, fin dalla creazione (cf Gb 38,7, dove gli angeli sono chiamati “ figli di Dio “) e lungo tutta la storia della salvezza, annunciano da lontano o da vicino questa salvezza e servono la realizzazione del disegno salvifico di Dio .

La loro relazione con Cristo.

Cristo è il centro del mondo angelico. Essi sono “ i suoi angeli “: “ Quando il Figlio dell’uomo verrà nella sua gloria con tutti i suoi angeli… “ (Mt 25,31). Sono suoi perché creati per mezzo di lui e in vista di lui: “ Poiché per mezzo di lui sono state create tutte le cose, quelle nei cieli e quelle sulla terra, quelle visibili e quelle invisibili: Troni, Dominazioni, Principati e Potestà. Tutte le cose sono state create per mezzo di lui e in vista di lui “ (Col 1,16). Sono suoi ancor più perché li ha fatti messaggeri del suo disegno di salvezza: “ Non sono essi tutti spiriti incaricati di un ministero, inviati per servire coloro che devono ereditare la salvezza? “ (Eb 1,14)

Adorazione e servizio degli angeli al Verbo Incarnato.

Dall’Incarnazione all’Ascensione, la vita del Verbo incarnato è circondata dall’adorazione e dal servizio degli angeli. Quando Dio “ introduce il Primogenito nel mondo, dice: lo adorino tutti gli angeli di Dio “ (Eb 1,6). Il loro canto di lode alla nascita di Cristo non ha cessato di risuonare nella lode della Chiesa: “ Gloria a Dio… “ (Lc 2,14). Essi proteggono l’infanzia di Gesù (cf Mt 1,20; 2,13.19), servono Gesù nel deserto (cf Mc 1,12; Mt 4,11), lo confortano durante l’agonia (cf Lc 22,43), quando egli avrebbe potuto da loro essere salvato dalla mano dei nemici (cf Mt 26,53) come un tempo Israele (cf 2 Mac 10,29-30; 11,8). Sono ancora gli angeli che “ evangelizzano “ (Lc 2,10) la Buona Novella dell’Incarnazione (cf Lc 2,8-14) e della Risurrezione di Cristo (cf Mc 16,5-7). Al ritorno di Cristo, che essi annunziano (cf Eb 1,10-11), saranno là, al servizio del suo giudizio (Mt 13,41; 25,31; Lc 12,8-9) .

 

 

La Chiesa, in unione con gli angeli, adora Dio.

Nella Liturgia, la Chiesa si unisce agli angeli per adorare il Dio tre volte santo; invoca la loro assistenza (così è nell’” In Paradisum deducant te angeli… “ – In Paradiso ti accompagnino gli angeli – nella Liturgia dei defunti, o ancora nell’” Inno dei Cherubini “ della Liturgia bizantina), e celebra la memoria di alcuni angeli in particolare (san Michele, san Gabriele, san Raffaele, gli angeli custodi) .

Custodia e intercessione a favore degli uomini, dalla nascita e fino alla morte.

Dal suo inizio (cf Mt 18,10) fino all’ora della morte (cf Lc 16,22) la vita umana è circondata dalla loro protezione (cf Sal 34,8; 91,10-13) e dalla loro intercessione (cf Gb 33,23-24; Zc 1,12; Tb 12,12) .

 

(cfr. Bibbia clerus.org)


 

 

 

 



 
© Copyright 2022/2023 - EssereCristiani.com - Tutti i diritti riservati
Realizzazione CMS

Banner