Home Pe. Luiz Carlos - Liturgia 20_2018_TUTTI I TESTI Anno B Solennità Santa Madre di Dio .1.1.2018
Solennità Santa Madre di Dio .1.1.2018


nº 1715

Articolo-Omelia

Solennità Santa Madre di Dio

Pe. Luiz Carlos de Oliveira

Redentorista

Dio ti benedica

Madre di Dio !Che benedizione !

La liturgia del primo giorno dell’anno celebra la solennità di Santa Maria, Madre di Dio. Dio non ha salvato il mondo senza la partecipazione dell’essere umano, in modo speciale della donna-madre. Iniziare l’anno civile con la presenza di Maria, è celebrare il Dio che la volle partecipazione permanente al suo piano di salvezza. Gesù  non è una idea o l’invenzione di qualcuno. E neppure è un essere umano poi divinizzato. Egli era uomo come noi, con il sigillo umano. Ed aveva anche tutto di ciò che è Divino. Scrive l’autore della lettera agli Ebrei: “Poiché dunque i figli hanno in comune il sangue e la carne, anch’egli ne è divenuto partecipe per ridurre all’impotenza mediante la morte colui che della morte ha il potere, cioè il diavolo” (Eb. 2,14). Essendo della nostra condizione eccetto il peccato (Eb 4,15). Ha vinto il peccato. In Maria, Madre di Dio, perché suo Figlio è Dio, ha inizio una nuova generazione dell’universo, senza il male. Mettendola all’inizio dell’anno, come madre che benedice, dà inizio ad un anno di grazia e di vita. È come se Maria generasse il nuovo anno. Per questo, leggiamo il libro dei Numeri nel quale Dio insegna a benedire. Conosciamo la mente religiosa del popolo, c’erano molti precetti, proibizioni, pericoli, piaghe e altre sciocchezze.  Sembra una religione della paura. Poiché il pericolo non è un rischio grande, oggi viviamo senza il compromesso fondamentale che è accogliere la benedizione di Dio che è Gesù. E non usiamo questa benedizione per la trasformazione del mondo. Sappiamo che governi e società non cambiano la sofferenza dei poveri. Tocca a noi compiere la missione che Dio ha messo nelle braccia di Maria: Gesù, che è venuto da una vita abbondante (Gv 10,10).

Siamo una benedizione

Abbiamo piacere quando riceviamo una benedizione. La gustiamo perché c’è qualcuno che benedice. Chi? Noi siamo una benedizione di Dio. Che la vostra vita sia un fiume di benedizioni ovunque passate. Dare una benedizione è stabilire un legame con il Cielo dove è la fonte di ogni benedizione. La benedizione la intendiamo come una cosa buona che si irradia su di noi.  E lo è anche, ma in primo luogo la benedizione si dirige a Dio. Noi benediciamo Dio per tutto quello che Egli è e fa per noi. Quante preghiere nelle quali diciamo Dio sia benedetto. E cosa fa Dio nel frattempo? Egli manifesta la sua bontà e dona la sua grazia che è il suo amore e la sua vita. Perciò Paolo scrive: “La grazia di Dio si è manifestata  portando la salvezza a tutti gli uomini” (Tt 2,11) Vivendo nell’amore e nella amicizia con Dio siamo una benedizione, perché stiamo offrendo nient’altro che la vita, la bontà, e tutte le cose buone per il bene. Siamo una benedizione. Chi ci incontra, riceve questa bontà salvatrice di Dio. È per questo che spesso diciamo di qualcuno: “Egli ci trasmette tanta pace!. Questa è una benedizione

Vita benedetta

Amiamo di avere oggetti benedetti. Ciò è buono. La benedizione non modifica la qualità dell’oggetto, ma lo mette nella dimensione di farci del bene, di aiutarci nella costruzione di una vita benedetta. Abbiamo una vita benedetta, perché partecipiamo della vita divina grazie al Battesimo e all’Eucaristia. Se abbiamo Gesù in noi, di cosa abbiamo ancora bisogno? Di cosa dobbiamo avere paura. Che Dio rivolga il suo volto su di noi, affinché restiamo sempre in consonanza e concordanza con l’amore che Egli ci ha dato. Preghiamo nel salmo 66: “ Che Dio ci dia la sua grazia e la sua benedizione”. Guardando il calendario abbiamo davanti 365 giorni che sono dono di Dio e tempo di grazia. Felice e benedetto Anno nuovo. Che la vostra vita sia una benedizione permanente da vivere.





 
© Copyright 2018/2019 - EssereCristiani.com - Tutti i diritti riservati
Realizzazione CMS

Banner
Musica di sottofondo estratta da "Deus Caritas Est" Composta e Prodotta da Roberto Bonaventura »
Creazione Siti Web - Realizzazione Siti Web Roma