Mercoledi delle ceneri 14.2.2018



nº 1727

Artigo

Pe. Luiz Carlos de Oliveira

Redentorista

Mercoledì delle ceneri

2002. Quaresima tempo di grazia

Nel corso dell’anno la Chiesa commemora in giorni determinati l’opera salvifica del Cristo ...nei vari tempi dell’anno liturgico, perfeziona la formazione dei fedeli per mezzo degli esercizi spirituali e corporali, per istruire e pregare e per le opere di penitenza e di misericordia. Tutto l’anno è un cammino spirituale e formativo nella fede e nella pratica cristiana. Iniziamo il cammino dalla Pasqua che è il centro della vita cristiana e delle celebrazioni.  In essa Cristo ha realizzato l’opera della redenzione umana e della perfetta glorificazione di Dio quando morendo ha distrutto la nostra morte, risuscitando ha rinnovato la vita. La finalità della Quaresima, che si è formata e ha preso forme diverse durante i secoli, è di preparare la celebrazione della Pasqua. Essa è destinata a preparare il battesimo per i catecumeni, e anche a preparare i fedeli  alla commemorazione del battesimo e della penitenza. La Chiesa vuole rinnovare e approfondire lo spirito quaresimale. La   Quaresima conserva solo il carnevale che era il saluto alla “carne” per iniziare il tempo forte del digiuno e della penitenza, momenti fondamentali della nostra fede. I tempi cambiano, la Quaresima ha perso la sua caratteristica tanto tipica in questo periodo dell’anno. Non vogliamo tornare indietro, ma trovare nuovi modi affinché il Mistero Pasquale del Cristo penetri le nostre vite e sia fonte di un perenne rinnovamento della vita delle comunità. Non un cambiamento di colore ma della vita

2003. Imposizione delle Ceneri

La cerimonia della imposizione delle ceneri sulla testa viene da lontano. Già nell’AT c’erano molti momenti nei quali la penitenza e il pentimento venivano praticati con le ceneri. Gesù  usa questo modo quando parla dell’empietà delle città di Corazim e Cafarnao. Dice che città pagane se avessero visto i suoi miracoli  si sarebbero pentite con cilizio e cenere (Mt 11,21).  La cosa fondamentale tuttavia non sono le ceneri, bensì la conversione e il pentimento. Quando c’era anche la penitenza pubblica, i penitenti dovevano ricevere le ceneri per fare poi penitenza. Questi peccati pubblici erano quelli che ferivano direttamente la comunità. Nel mercoledì si dava inizio alla Quaresima (40 giorni prima del Triduo Pasquale) ed erano riconciliati pubblicamente nel Giovedì santo con un solenne rituale.  Dal secolo IX in poi fu concessa a tutti i fedeli. Perché 40 giorni? Il numero è simbolico, come vediamo in altri momenti della storia del popolo di Dio. Significa un tempo completo. Le ceneri ci ricordano anche la fragilità di ogni creatura. Ricordano all’uomo che egli è polvere, cenere, conforme a quanto dice il libro della Genesi 19,3: “Ricordati che tu sei polvere e polvere ridiventerai”. La cerimonia attuale ricorda che vincere la fragilità e il dovere della conversione si fanno attraverso il Vangelo: “Convertiti e credi al Vangelo”.

 

2004. Vivere la Quaresima

La liturgia dona un programma e presenta i tre modelli più efficaci presi dalla predicazione di Gesù per vivere il cristianesimo. Sono semplici, senza misteri, non hanno bisogno di qualcosa di speciale per attualizzarsi nella nostra vita. Il Signore li realizza quando noi ci apriamo alla semplicità della fede: elemosina, preghiera e digiuno. È tempo di pregare molto, di cercare di fare la carità. Digiuno non è avere fame, ma lasciare da parte le esagerazioni e spogliarsi del superfluo. Papa Francesco presenta una bella lista di azioni che possiamo fare durante la quaresima che riempiono questo quadro. Visto che non c’è più la quaresima di una volta, possiamo fare qualcosa di nuovo che recuperi parte del suo senso della conversione. Non di solo pane vive l’uomo, ma di ogni Parola che esce dalla bocca di Dio. Questa verità è precisamente per noi.




 
© Copyright 2018/2019 - EssereCristiani.com - Tutti i diritti riservati
Realizzazione CMS

Banner
Musica di sottofondo estratta da "Deus Caritas Est" Composta e Prodotta da Roberto Bonaventura »
Creazione Siti Web - Realizzazione Siti Web Roma