Home Pe. Luiz Carlos - Liturgia 20_2018_TUTTI I TESTI Anno B Omelia Festa NS Aparecida 12.10.2018
Omelia Festa NS Aparecida 12.10.2018




nº 1795

Articolo

Pe. Luiz Carlos de Oliveira

Redentorista

Madre educatrice

2103. Stare in casa della Madre

La celebrazione della festa di NS Aparecida ci porta a cercare di comprendere la missione di questo Santuario dedicato alla Madre di Dio. Stando qui, è bello vedere i pellegrini nel Santurio. Si sentono a casa e dicono: “E’ la casa della Mamma. Tutti gli anni vengo qui, e ci verrò ancora spesso”. Il pellegrino è un maestro che interpreta la realtà che vive. Stare nella casa della Madre è ritornare sempre a essere bambino per essere amato come un figliolo e apprendere come alunno delle elementari. E’ una casa, una scuola. Tutti si preoccupano nel prendere  dei ricordini di Aparecida. È una memoria che vuole sintetizzare tutto ciò che si è vissuto ai piedi della Madre.. Ecco un momento felice che deve perdurare.  Al di là della memoria e delle benedizioni che ha elemosinato e gradito, c’è sempre un apprendimento. La casa è casa di fratelli. Il Santuario insegna a essere tutti fratelli. Come Nostra Signora considera tutti come figli, impariamo a essere più fratelli. In una Chiesa piena di bambino, tutti sono fratelli.  Siamo tanti figli di Dio. Tutti cantano: “Donaci la benedizione o Madre cara!”. I figli si uniscono per lodarLa (Pr 31,28).  Figli  di tutte le condizioni e di tanti luoghi.  Tutti Lei accoglie e ama. Questo sentimento di amore totale per tutti, diventa anche una lezione di amore totale per tutti i fratelli. Senza distinzioni. L’amore, è amore solo se è totale e per tutti. Siamo un corpo solo. La prima lezione del Santuario è la fraternità. Accogliendo la maternità di Maria, riceviamo il diritto di essere fratelli. Questo deve ritornare con noi anche nelle nostre case. Con Maria impariamo a essere fratelli

2104. Accoglienza come missione

NS Aparecida è anche una parabola che insegna cose sempre nuove e vecchie come dice Gesù in Mt. 13,52.  Al di là della fraternità c’è anche l’aspetto dell’accoglienza che è anch’esso fondamentale. È una casa dalle porte aperte in tutti i sensi. Non solo nella struttura fisica. Nel santuario, tutto è rivolto all’accoglienza. Sia i collaboratori e funzionari, la organizzazione del culto e del benessere di tutti, tutti sono lì per servire. Tutti possono usufruire dei beni che il Santuario offre. È una scuola dove apprendere ad accogliere. Percepiamo che la forza del lavoro di tutti è per accogliere. Nella casa della Madre, tutti sono ben serviti da tutti. Così si impara ad accogliere per servire. I beni spirituali sono abbondanti in tutti gli spazi. La Madre insegna ad accogliere. Essere la Patrona non la fa diventare una idea, ma una realtà. Accogliere bene è un dono che nasce dall’amore.

2105. Compiere una missione

La Madre insegna la lezione della giustizia. Non si fa distinzione di persona, tutti vengono arricchiti dalla sua grazia, con rispetto per ogni pellegrino. Così anche si può imparare a trattare le persone con lo stesso rispetto, dare l’opportunità per la crescita e la ricerca di una vita migliore per tutti. Così sono tutti uguali. Questa è la vocazione del nostro popolo; vivere nella pace e nella giustizia costruendo una patria per tutti. Con il cuore lavato e pieno di grazia di Dio, per l’intercessione di Maria, possiamo essere nelle città e nei luoghi dove viviamo, strumenti di una vita nuova. La presenza di tanti pellegrini è uno stimolo anche per le strutture della Chiesa, a curare sempre meglio i figli di tale Madre. Tutti siamo le sue braccia stese verso coloro che passano da qui. Da coloro che stanno sull’altare all’ultimo che lavora nelle bancarelle del Santuario. Delle tante benedizioni che si ricevono possiamo essere una benedizione là dove passiamo. Il salmo prega: “passando nella valle del pianto la trasforma in una benedizione” (S 84,7). Le benedizioni  ricevute si trasformano in benedizioni donate.

Donaci la benedizione , o Madre cara. I tuoi figli ti acclamano: Benedetta!




 
© Copyright 2020/2021 - EssereCristiani.com - Tutti i diritti riservati
Realizzazione CMS

Banner
Musica di sottofondo estratta da "Deus Caritas Est" Composta e Prodotta da Roberto Bonaventura »
Creazione Siti Web - Realizzazione Siti Web Roma