Omelia 6^ Domenica T.O. -17.2.2019




Vivere significa seguire il cammino di vita di Gesù che è il fiume di acqua viva mandato dal Cielo affinchè possiamo crescere e portare frutti abbondanti

nº 1832

Omelia 6^ Domenica T.O. (17.02.19)

Pe. Luiz Carlos de Oliveira

Redentorista

Beatitudini

Scendi dalla montagna

Secondo l’evangelista Luca, Gesù passò la notte in preghiera, in montagna, scelse i dodici apostoli e scese nella pianura. Lì incontrò i discepoli e la moltitudine che veniva da ogni regione per ascoltarlo ed essere guariti. La moltitudine voleva toccarlo, perchè da Lui usciva una forza che guariva tutti (Lc 6,12). Cominciò così a dire: “Beati voi, poveri, perchè vostro è il Regno dei Cieli” ... “Beati coloro che hanno fame ...che piangete ... che siete odiati ... Rallegratevi ed esultate, perchè nel Cielo sarà grande la vostra ricompensa (Id 20-23).  E poi avverte  su quali siano i mali che succederanno a chi non è così.  Sembra che Gesù stia facendo la presentazione della realtà che l’apostolo incontrerà nella sua missione.  L’intimità con Dio sulla montagna, il silenzio, la solitudine e la pace sono meravigliosi. Ma l’apostolo deve poi scendere nella pianura dove si trova il campo di Dio. Lì si vive la realtà e il Regno di Dio che cresce. Gesù è sempre andato in direzione del popolo sofferente. E lo fa ancora attraverso i suoi discepoli. Luca non segue lo stesso schema delle otto beatitudini di Matteo. E accentua la differenza di chi vive diversamente. Luca presenta situazioni fondamentali dell’essere umano: povertà, fame, sofferenza e persecuzione. L’abbondanza della ricchezza, la vita libera e la lode del mondo non hanno consistenza. Non che siano cose malvagie, ma ... è bene pensare che quando c’è molta ricchezza da una parte e povertà dall’altra, può succedere lo sfruttamento degli umili e l’egoismo nella percezione della realtà.

Confida nel Signore

Il primo salmo descrive la situazione di chi confida nel Signore. Non distrugge la fiducia nelle persone ma è un modo , ebraico, di esprimersi in termini opposti. Non nega che dobbiamo avere fiducia nelle persone, poichè c’è molta gente buona . Il profeta Geremia dice “Maledetto l’uomo che confida nell’uomo, che pone nella carne il suo sostegno e dal Signore si allontana il suo cuore” (Ger 17,5). Vuole richiamare l’attenzione sull’importanza di mettere la nostra fiducia in Dio. Chi farà così darà frutto abbondante e avrà sempre vigore. È come un albero piantato lungo il corso dell’acqua. La descrizione del salmo qualifica come felice chi “Beato l'uomo che non segue il consiglio degli empi,non indugia nella via dei peccatori e non siede in compagnia degli stolti;ma si compiace della legge del Signore,la sua legge medita giorno e notte” (s 1). La condanna non si fa per un atto di Dio, ma per una scelta personale di chi cerca il male. La fiducia in Dio e le nostre responsabilità personali non possono essere giocate sulle “spalle” di Dio.  Per quanto siamo impegnati più o meno totalmente, dobbiamo ricordare che tocca a noi la responsabilità di scegliere e affrontare le nostre vie. Dio crede che possiamo farcela anche senza ancoraggi.

Se Cristo non è risorto ...

Il Padre ha inviato suo Figlio nel mondo per aprire il cammino della salvezza. Per la sua risurrezione viene garantita la nostra. Paolo ci dice che “è per questa vita che mettiamo la nostra speranza in Cristo ... siamo degni di compassione” (1 Cor 15,19). È la risurrezione di Cristo che ci dà la Vita Nuova nella quale piantiamo la nostra vita, prendiamo forza, cresciamo e produciamo frutto. Essa è il fiume d’acqua viva che venuto da Dio ci porta a Dio. La preghiera finale della messa ci invita a “desiderare sempre l’alimento che ci porta alla vera vita”. La nostra relazione vitale con Gesù si dà nella Eucaristia che ci da tutti i frutti della salvezza.

 

Letture:Ger.17,5-8; S.1; 1 Cor. 15,12.16-20; Luca 6,17.20-26




 
© Copyright 2019/2020 - EssereCristiani.com - Tutti i diritti riservati
Realizzazione CMS

Banner
Musica di sottofondo estratta da "Deus Caritas Est" Composta e Prodotta da Roberto Bonaventura »
Creazione Siti Web - Realizzazione Siti Web Roma