Home Pe. Luiz Carlos - Liturgia 22_ 2020_TUTTI I TESTI_Anno A Le Ceneri 2020, mercoledì 26 febbraio - Inizio Quaresima
Le Ceneri 2020, mercoledì 26 febbraio - Inizio Quaresima




nº 1939

Articolo

Pe. Luiz Carlos de Oliveira

Redentorista

Cenere del perdono

Lasciatevi riconciliare!

Paolo, in 2 Corinti,  prende il posto di Dio, parlando a suo Nome, chiamando a Riconciliazione: “In nome di Cristo, vi supplichiamo: lasciatevi riconciliare con Dio” (6,20). Perchè questa insistenza? perchè Cristo è riconciliazione. È venuto al mondo per salvare, cioè: riconciliare tutti con il Padre. Per questo, il tempo di Quaresima è il “momento favorevole, è il giorno della salvezza “(id 6,1). È sempre l’Oggi di Dio. Egli ci cerca come il pastore cerca la pecorella smarrita. Non riposa finchè non ci vede riposare in Cristo. A Pasqua celebriamo  questa salvezza. Affinchè questo momento fosse efficace, la Chiesa  ha organizzato i tempi liturgici che realizzano questa verità. Ma abbiamo perso questo ritmo. Non sono solo un rito esteriore. Ma è una realtà realizzata nel nostro cuore, quando leggiamo nel vangelo: “entra nella tua stanza” è un invito ad assumere coscientemente questo. È il cuore che deve comandare. Tutto deve portarci a camminare con lo stesso amore  col quale Cristo stesso ha camminato per salvarci (1 Gv 2,6). Le ceneri ci ricordano la nostra fragilità,  ma anche la risurrezione della “polvere”. Siamo deboli, si! Per questo chiediamo perdono: “Abbi pietà di me: Dio mio, misericordia. Riconosco la mia iniquità, il mio peccato mi sta sempre dinanzi .. crea in me un cuore puro, rinnova in me uno spirito saldo... rendimi la gioia di essere salvato” (S 50). È tempo di perdono e di un nuovo cammino. La tematica è battesimale. Ed è per il battesimo che realizziamo questo passaggio e lo conserviamo sempre rinnovato.

Il Padre che vede nel segreto

È vero che dobbiamo dare testimonianza con le nostre buone opere, ma Gesù disse che la pratica della giustizia, della santità, non è per fare una “sfilata”, ma perchè il Padre veda e sappia che tutto ha un fondamento nel nostro cuore. Non è qualcosa di semplicemente umano, ma si riferisce a Dio che, attraverso di noi, fa il bene. Noi agiamo quasi sempre per apparire. Niente di quello che facciamo nella nostra vita è nascosto a Dio. Per questo, Gesù ci invita ad entrare nella nostra stanza che è il nostro interiore e pregare. Se realizziamo la nostra preghiera, il nostro digiuno e la nostra elemosina solo perchè gli altri vedano, avete già la vostra recompensa. Invece solo se li realizziamo in modo sincero e discreto, Dio  vedrà e dará la recompensa perchè le abbiamo fatte per Lui.  In quaresima siamo chiamati a realizzare il nostro impegno con Dio nella comunità in modo silenzioso , discreto, non “sfilando”. La ricompensa ci sarà se queste azioni le avremo fatte in Dio. Così esse avranno il loro pieno risultato.  Realizzeremo così il Mistero Pasquale del Cristo nel nostro quotidiano. Questo mistero non è distante da noi, ma si realizza nelle piccole cose.  Anche esso è silenzioso, e si manifesta a coloro che lo accolgono con semplicità. Ogni piccolo atto di amore è una realizzazione della redenzione nella sua totalità.

Perdona Signore!

Il profeta Gioele dà un tono molto forte alla ricerca di perdono per i peccati commessi. Non possiamo perdere la dimensione  della richiesta di perdono che il tempo di quaresima ci stimola a fare. Se Gesù offre sempre la grazia, è perchè abbiamo sempre la necessità della conversione e del perdono. Proprio il salmo 50 ci porta a questa richiesta.  Il peccato non è inerente all’uomo. Esso è il risultato  della mancata ricerca di Dio e di una vita coerente con i fratelli. Certo che pecchiamo sempre.  Cerchiamo  dunque di riconoscere le nostre colpe e di chiedere al Signore  che ci perdoni. È tempo di ritrovare il sacramento della penitenza, non solo per essere liberati dal peccato, ma per la ricerca della grazia santificante. Tutto, dall’inizio della quaresima, ci da una direzione sicura: la Pasqua di Risurrezione.








 
© Copyright 2020/2021 - EssereCristiani.com - Tutti i diritti riservati
Realizzazione CMS

Banner
Musica di sottofondo estratta da "Deus Caritas Est" Composta e Prodotta da Roberto Bonaventura »
Creazione Siti Web - Realizzazione Siti Web Roma