Omelia di Pasqua 12.4.2020





Gesù non è un sogno per pochi nostalgici. Gesù è una presenza viva che trasforma la nostra vita.

nº 1952

Omelia di Pasqua (12.04.20)

Pe. Luiz Carlos de Oliveira

Redentorista

Hai aperto le porte dell’Eternità

Vincitore della Morte

Nella celebrazione della Veglia Pasquale, comprendiamo che dalla creazione, Dio ci ha amato e ci ha offerto la partecipazione alla sua vita. Egli ci ha creato per elevarci alla condizione di figli. Nella Pasqua di Gesù tutto è arrivato alla sua piena realizzazione. I testi delle letture mostrano il cammino della storia della salvezza realizzata. Passiamo dalla creazione, dal sacrificio di Isacco, dal passaggio del mar Rosso, dalle profezie, e culmina con il canto del Gloria che annuncia la Risurrezione. E nel vangelo si proclama in modo solenne l’Alleluia. In una grande azione di grazie possiamo udire l’annuncio degli angeli alle donne: “Egli non è qui, è risorto come aveva detto” (Mt 28, 5-6).All’annuncio di Maddalena, Pietro e Giovanni corrono verso il sepolcro. Vedono le fasce per terra, Pietro vide, Giovanni vide e credette. Egli è vivo. “Non avevano ancora capito le Scritture che Egli doveva risuscitare” (9). Le donne erano andate ad imbalsamare un defunto. La fede ci mostra invece  uno Vivo e  vincitore della morte. Questo è fondamentale per la nostra fede. Gesù non è una nostalgia ma è memoria viva che trasforma. Egli ci apre le porte della Eternità. L’uomo non è più  sotto il potere della morte ma della vita.  Non moriamo ma passiamo alla Vita. I discepoli, dopo la Pentecoste poterono comprendere totalmente il senso della morte e della vita. La fede nella Risurrezione porta all’annuncio che Gesù fu costituito come Giudice dei vivi e dei morti. Chiunque crede in Gesù riceve, nel suo nome, il perdono dei peccati, disse Pietro nella casa di Cornelio (At 10, 42-43).

Rinnovati dallo Spirito

Nell’annunciare Gesù in casa di Cornelio  si ebbe l’effusione dello Spirito, come nella Pentecoste (At 10,44). Nel giorno della Risurrezione, Gesù appare ai discepoli e conferisce loro lo Spirito. Questo dono è unito all’invio: “Ricevete lo Spirito Santo. A chi perdonerete i peccati saranno perdonati” (Gv 20, 21-23). L’invio suppone il rinnovamento totale del discepolo fatto dallo Spirito. Ogni celebrazione della nostra fede dona sempre lo Spirito. La celebrazione della Pasqua è già una convocazione dello Spirito perchè, uniti come Chiesa, ci apriamo alla sua azione. Gesù, soffiò sugli apostoli (Gv 20,22) come aveva fatto Dio : “soffiò nelle narici un alito di vita e l’uomo divenne un essere vivente” (Gn 2,7). Non è soltanto un impegno di prestare culto a Dio, ma un  impegno permanente di Dio di darci il suo Spirito per una rinnovazione continua. Non possiamo separare Risurrezione e Pentecoste, perchè fu per donarci la vita che Gesù è morto e risorto. È proprio lo Spirito che realizza questa trasformazione in noi, per vivere il mistero celebrato.

Risorgiamo per una vita nuova

Celebrare è anche portare la fede nella vita. Non è posibile celebrare la fede senza che essa abbia una corrispondenza con la nostra vita. Per questo Paolo scrive ai Colossesi: “Se dunque siete risorti con Cristo, cercate le cose di lassù, dove si trova Cristo assiso alla destra di Dio; pensate alle cose di lassù, non a quelle della terra” (Cl 3, 1-2); aspirare alle cose celesti è proprio vivere la stessa carità che Cristo ha avuto nel consegnarsi alla morte per noi. La carità è il Cielo in terra. Un giorno saremo rivestiti di gloria (4). L’impegno quaresimale è il cambiamento di mentalità e di comportamento. Non bastano soltanto la fede e le preghiere. La festa comincia qui nella gioia di un incontro con il Risorto. Ma continua nella nostra risurrezione. “Questo è il giorno che ha fatto il Signore per noi, rallegriamo ed esultiamo in esso”

Letture: At.10,34ª.37-43; S 117; Col 3,1-4; Gv.20,1-9



 
© Copyright 2020/2021 - EssereCristiani.com - Tutti i diritti riservati
Realizzazione CMS

Banner
Musica di sottofondo estratta da "Deus Caritas Est" Composta e Prodotta da Roberto Bonaventura »
Creazione Siti Web - Realizzazione Siti Web Roma