Omelia 14^ Domenica TO 5.7.2020


Gesù non crea un sistema, una struttura di leggi ma apre un luogo di riposo agli affaticati e oppressi della vita, e questo luogo è il suo cuore, il suo amore.

nº 1976

Omelia 14^ Domenica T.O. (05.07.20)

Pe. Luiz Carlos de Oliveira

Redentorista

Venite a Me

Il mio carico è leggero

Gesù ci  fa conoscere il Padre:“Nessuno conosce il Figlio se non il Padre, e nessuno conosce il Padre, se non il Figlio e colui al quale il Figlio vuole rivelarlo”. La grande rivelazione non è un mistero profondo e insondabile, è profondo si ma perchè penetriamo nel cuore stesso del Padre dove si trova la sede dei suoi sentimenti. Le letture di oggi ci insegnano  le profondità del suo cuore. Il progetto di Dio per il mondo e per i nostri cuori appare già nelle profezie di Zaccaria: “Egli è giusto e vittorioso, umile, cavalca un asino, un puledro figlio d’asina” (Zc 9,9). Il Salmo poi completa: “Misericordioso e pietoso è il Signore, lento all’ira e grande nell’amore. Buono è il Signore verso tutti, la sua tenerezza si espande su tutte le creature” (144). Gesù fa questa bella rivelazione: “Venite a me, voi tutti che siete affaticati e oppressi, e io vi darò ristoro”. Gesù non crea un sistema di pensiero o una struttura di leggi, ma apre ad ogni persona un luogo di riposo. Dio non è pesante. Le leggi, i timori e le proibizioni si moltiplicano e tutto parte da cuori sofferenti e insicuri. L’amore esige libertà e fiducia. Assumere il progetto di Gesù, prendendo su di se il suo giogo, apprendendo da Lui che è mite e umile di cuore, solo così potremo avere riposo: “il mio giogo è dolce e il mio peso leggero”. Nella legge giudaica c’erano molti comandamenti e condanne. Possiamo capire i comportamenti di severità che precorrono la storia della Chiesa e che ancora esistono. Ma essi sono frutto di persone dolenti e di sete di dominio. La verità non è dura e neppure cattiva.

Vivere secondo lo Spirito

Gesù in un sospiro di gioia loda il Padre suo per aver manifestato grandi segreti ai piccoli. Solo essi infatti sono aperti alla rivelazione. Questo Padre che è Signore del cielo e della terra, si rivela ai piccoli fragili si ma anche a lui cari. Sono stati proprio loro ad aver accolto i discepoli  che Gesù,inviava davanti a se. E sono ancora essi che riempiono le nostre chiese. Questa semplicità, molte volte neppure molto istruita, ha tuttavia la sapienza di agire come Dio e di fare come fa Gesù. Lo Spirito non genera fantasie, ma comportamenti di semplicità e di amore. E non aggiungono peso su peso. Questa era la critica che Gesù faceva ai farisei che mettevano pesi che essi non avrebbero toccato neppure con un dito. Paolo ci raccomanda, nella lettera ai Romani, di vivere secondo lo Spirito, seguendo la mentalità generata dalla fede in noi. Vivere secondo lo Spirito è vivere queste attitudini del Padre e del Figlio. Un Padre che si apre agli umili rivelando Gesù, e il Figlio che è sempre rivolto verso il Padre in un dialogo amoroso, rivelano la sua paternità. Se le persone ci riconoscono per avere in noi i tratti del Padre, allora stiamo rivelando il Figlio. La conoscenza di Dio non è il risultato di un libro, ma di un cuore pieno di tenerezza.

Il Signore è molto buono

Nel salmo cantiamo: “Il Signore è buono verso tutti, la sua tenerezza si espande su tutte le creature” (S 144). Il Dio carnefice è stato inventato da coloro che volevano dominare sulla fede del popolo. La bontà di Dio non ha limiti! Siamo chiamati ad essere attenti alla sua giustizia che è per difendere gli oppressi. Egli fa giustizia ai poveri e sofferenti. In verità vogliamo che Dio castighi le persone, come faremmo noi. La giustizia nel senso ebraico è la santità di Dio. La quale si manifesta nella bontà. Passeremo dal giudizio per vedere se le nostre azioni sono state le stesse di Gesù. Ricordiamo il giudizio finale: “Tutto quello che avete fatto a questi piccoli lo avete fatto a me” (Mt 25,40). E’ questa la nostra fede?

 

Letture: Zc. 9,9-10; Salmo 144;Rom. 8,9.11-13; Mt. 11,25-30.







 
© Copyright 2020/2021 - EssereCristiani.com - Tutti i diritti riservati
Realizzazione CMS

Banner
Musica di sottofondo estratta da "Deus Caritas Est" Composta e Prodotta da Roberto Bonaventura »
Creazione Siti Web - Realizzazione Siti Web Roma