Home Novene Novena a Santa Marina
Novena a Santa Marina


 

NOVENA A SANTA MARINA
( venerata nel Santuario di Ruggiano-Lecce)
Festeggiata il 17 luglio
La novena inizia l'8 luglio

 Credo sia da recitare ogni giorno la seguente invocazione settenaria. Iniziando con l’Inno e finendo con il Responsorio e la preghiera finale.

(tratto dall’opuscolo del Santuario di Santa Marina - del 2005)

 

INNO                                                         

                                                              

 

Vittima santa
Di false accuse
Di morte schiuse
L'aura del ciel

D’ogni calunnia
Su  noi difendi
Su noi discenda
La tua pietà

Vergine svegliati
Che Iddio t’aspetta
Vola diretta,
vola nel ciel.

Dimentica le lacrime
E i tuoi dolori
Stella dei cuori
Vola nel ciel

Vola tra gli angeli
Del tuo buon Padre
Nelle leggiadre
Sedi a gioir

Tutta perpetua
La tua giovinezza
Fra gioia e allegrezza
Sei con Gesù

Una Corona
Ti viene intrecciata
L’ha preparata
Iddio per te.

 

 

O grande Iddio, che ispirasti Santa Marina a consacrarvi il cuore sin dai più teneri suoi anni ed a conservarsi pura tra le attrattive del secolo corrotto; concedete anche a noi la virtù della purezza ed il coraggio di  odiare i falsi piaceri del mondo.

Gloria al Padre.

 

O grande Iddio, che sosteneste Santa Marina a sopportare la più nera calunnia, confortandola con la vostra grazia nel rifugio d’una squallida grotta, ove soffrì per lunghi anni; concedete anche a noi la virtù della pazienza per sopportare i torti del mondo malvagio.

Gloria al Padre.

 

O grande Iddio, che infondeste in Santa Marina la forza di comparire, sebbene innocente, colpevole agli occhi del mondo, ritenendosi anzi sempre più meritevole dei vostri divini castighi; infondete anche in noi la virtù dell'umiltà per accettare con gioia le false accuse del mondo ad onor vostro ed in sconto dei nostri peccati.

Gloria al Padre.

 

O grande Iddio, che ispiraste Santa Marina ad agire secondo la vostra volontà, tanto che, pur potendo facilmente, non volle dimostrare la sua innocenza contro chi l’accusava di disonestà, volendo solo piacere a Voi; concedete anche a noi la forza di operare secondo la vostra santa volontà e non secondo le false massime del mondo.

Gloria al Padre.

 

O grande Iddio, che con l’abbondante vostra grazia aiutaste Santa Marina a trionfare su tutti gli inganni del nemico infernale; infondete anche a noi la virtù di aborrire tutti gli allettamenti del mondo, del demonio e della carne.

Gloria al Padre.

 

O grande Iddio, che ispiraste Santa Marina ad imitarvi nel perdonare i nemici che l’accusavano e perseguitavano; concedete anche a noi la forza di perdonare generosamente i nostri nemici onde essere in punto di morte, da voi perdonati dai nostri peccati.

Gloria al Padre.

 

O grande iddio, che avete circonfusa Santa Marina di tanta gloria nel cielo e di tanta potenza taumaturga in terra, deh! Fate che noi, dopo esser passati incorrotti per le sozzure del mondo, possiamo felicemente godere le gioie eterne nel cielo. Amen

Gloria al Padre.

 

Responsorio

O voi tutti che siete ammalati
Che non sperate la salute
Dall’aiuto umano

Orsù accorrete da Marina
Ha prendere la medicina
Appena entrati in chiesa

Le forti febbri e i languori
Il morbo regio e i pallori
All’istante qui spariscono

Ciò l’affermano non solo i salentini
E i paesi vicini
Ma anche i lontani

Testimoni: gli ammalati accorsi
Si allontanano consolati
Quasi in tutte le ore del giorno

Gloria al Padre e al Figlio…

Prega per noi beata Marina
Affinchè siamo fatti degni
Delle promesse di Cristo Gesù..

  Preghiamo:
O Dio, che hai onorato la tua beata vergine Marina della particolare potenza di allontanare dal corpo umano la malattia itterica, ti imploriamo, guarda benevolo la nostra umiltà, e concedi di compiere il culto e implorare il suo patrocinio, per i suoi meriti ed intercessione presso la tua clemenza e ottenere la grazia, che supplici, chiediamo. Per Cristo nostro Signore.

Nota:

(Si pubblica la  vita  di Santa Marina e le preghiere a lei dedicate,  per diffonderne il culto, riscoperto di recente dalle genti salentine che vogliono valorizzare i loro santi.  Il culto verso la santa si diffuse nel salento già dai secoli IX e X ad opera di alcuni monaci greci  che ve lo introdussero. Nello stesso giorno della festa – che al tempo sembra fosse festeggiata la prima domenica di Agosto – si svolgeva anche una fiera del bestiame. Si hanno notizie certe dell’affiancamento dei due eventi solo dal secolo XV. Nel XX secolo ha subito interruzioni a causa delle due guerre ed è definitivamente scomparso intorno al 1960)

Dedico queste preghiere alla mia pronipote Marina, che abita in quelle terre, di sole e di fede,  perché da questa grande Santa possa essere difesa e guarita e crescere santamente a imitazione della sua fede.

 * * *

 Leggi anche : Vita di Santa Marina




 
© Copyright 2017/2018 - EssereCristiani.com - Tutti i diritti riservati
Realizzazione CMS

Banner
Musica di sottofondo estratta da "Deus Caritas Est" Composta e Prodotta da Roberto Bonaventura »
Creazione Siti Web - Realizzazione Siti Web Roma