Home Temi Vari Le Indulgenze oggi
Le Indulgenze oggi
Indice
Le Indulgenze oggi
concetto di indulgenza
Dal Catechismo Chiesa Cattolica
Dal Manuale delle Indulgenze
Indulgentiarum Doctrina
pie pratiche indulgenziate
Tutte le pagine


Una riflessione e ricerca personale
della redattrice del sito

 

IL CONFORTO DELLE INDULGENZE


Attingete a piene mani dal tesoro che la Chiesa ci mette a disposizione nell’esercizio del nostro essere cristiani, accostatevi alla conoscenza delle indulgenze e farete l’esperienza di come la Chiesa sia vera madre di misericordia. Le indulgenze, se correttamente praticate, avvicinano il fedele al vero spirito cristiano, al vero spirito della fede e alla preghiera profonda e continua.

La Penitenzieria Apostolica (Ufficio del Vaticano che elargisce le indulgenze) “in armonia con le intenzioni del Santo Padre, formula il voto che i fedeli, animati dall’insegnamento e dalla sollecitudine pastorale dei loro vescovi, a gloria della divina augustissima TrinitĂ , con intimo senso religioso, profittino delle sacre indulgenze per accrescere la loro pietà”  (dal Decreto sulle Indulgenze- 16.7.1999)

Il Papa Paolo VI, a questo proposito diceva:

“Le indulgenze non costituiscono un espediente facile per evitare la necessaria penitenza dei peccati, ma offrono piuttosto un conforto, che i singoli fedeli, umilmente consci della loro debolezza, trovano nel corpo mistico di Cristo, il quale coopera alla loro conversione con la carità, con l’esempio e con la preghiera”

*

La mia attenzione si è fermata su quella sorgente di infinita misericordia che scaturisce dalle Indulgenze della Chiesa nostra Madre nella fede, e che Essa mette nelle mani dei fedeli. Una Chiesa Misericordiosa a imitazione del suo Maestro. Il percorso della scoperta è stato molto breve. Dietro alcuni santini, un po’ antichi, oltre alla preghiera leggevo spesso l’indicazione dei giorni di indulgenza assegnati a quella preghiera. Ho anche scoperto che alcune erano particolarmente ricche di giorni, e questo mi ha commosso. Mi sono detta che noi vediamo troppo spesso, sfortunatamente, la Chiesa come una dispensatrice di leggi, dottrine, comandamenti da rispettare, ma non la consideriamo abbastanza, e forse per qualcuno quasi mai,  come elargitrice di una infinita misericordia. Ripetere una preghiera una volta al giorno, o una giaculatoria piĂą volte al giorno, per rimanere in contatto costante con il Signore GesĂą Cristo nostro Salvatore, oltre che una educazione allo spirito della preghiera e alla preghiera continua, è fonte anche di tantissime grazie. Così sono voluta andare un pochino piĂą a fondo su questo argomento ed ho cominciato a sfogliare, l’Indulgenziario attuale , ed ho scoperto che non c’è una preghiera della Chiesa o pia pratica o celebrazione liturgica, che non sia arricchita da indulgenza. Il nuovo testo ha cambiato un po’ la  forma  al concetto di indulgenza, ma, nel contempo, lo ha reso forse anche piĂą ampio, infatti, l’indulgenza non viene piĂą indicata in giorni, come si faceva fino all’epoca pre-Conciliare (Vaticano II), si parla, invece, di indulgenza come parziale e plenaria, a seconda che liberi in parte o in tutto dalla pena temporale dovuta per il peccato commesso (cfr n. 2- norme - Manuale delle indulgenze 1999). Io ho visto in questo il segno che la Chiesa vuole la salvezza dei suoi Figli che sono anche i Figli di Dio, vuole cioè la nostra salvezza, e ottenerla non è poi così difficile. Ma come sempre le cose bisogna volerle conoscere, bisogna apprezzarle, bisogna metterle in pratica. Il nostro Dio ricco di Misericordia non lascia senza ricompensa e frutto ogni nostro gesto verso di Lui, per quanto piccolo, tale gesto, possa apparire, ai nostri occhi. Consiglio proprio ai cristiani la lettura del “Manuale delle Indulgenze”, credo che molti faranno sorprendenti scoperte sulla pratica cristiana.

Questo documento non ha variato i principi regolatori della disciplina delle indulgenze, ma ha riespresso alcune norme particolari alla luce dei documenti emanati in questo tempo dalla Sede Apostolica (1968-1999).

 Nella Storia della Chiesa le Indulgenze sono state sempre in uso, anche se c’è stato un periodo burrascoso a proposito di esse. Oggi l’Indulgenza non è piĂą “a pagamento”, come nel Medioevo,  tuttavia la maggior parte della gente forse non sa neppure che esse esistono. Forse perchĂ© manca un’adeguata catechesi e informazione su di esse e sul loro utilizzo. Sono gratuite, ma poco utilizzate. Le indulgenze restano, comunque, sempre all’interno di una economia ma, per essere precisi, dell’Economia della Grazia. Per “acquistarle” basta un po’ di buona volontĂ  e “… l’esclusione di qualsiasi affetto al peccato anche veniale, è necessario eseguire l’opera indulgenziata e adempiere le tre condizioni: confessione sacramentale, comunione eucaristica e preghiera secondo le intenzione del Sommo Pontefice” (Cfr. n. 20 Manuale delle Indulgenze)

 




 
© Copyright 2017/2018 - EssereCristiani.com - Tutti i diritti riservati
Realizzazione CMS

Banner
Musica di sottofondo estratta da "Deus Caritas Est" Composta e Prodotta da Roberto Bonaventura »
Creazione Siti Web - Realizzazione Siti Web Roma