Home Pe. Luiz Carlos - Liturgia 2017 _ TUTTI I TESTI Anno A Omelia 17^ Domenica T.O. 30.7.2017
Omelia 17^ Domenica T.O. 30.7.2017


Tutto concorre al bene di coloro che amano Dio

nº 1670

Omelia 17 ^ Domenica T.O.

(30.07.17)

Pe. Luiz Carlos de Oliveira

Redentorista

Donami la Sapienza

Tesoro nascosto

Parlare di tesoro nascosto sembra una favola. Oggi diciamo che siamo davanti a un insegnamento molto buono. In ogni caso  resta in piedi la proposta di Gesù come un tesoro, come una grande opportunità. San Matteo chiude il discorso delle parabole con quella del tesoro, della pietra preziosa e della rete. Indentifichiamo questo tesoro anche con la sapienza che Salomone chiese a Dio (1 Re 3, 5,7-12).  Dopo aver descritto il Regno nelle sue diverse dimensioni con delle semplici parabole, chiama a una decisione. Dopo aver scoperto che vale la pena di dare tutto per il Regno, il quale vale molto di più di quanto possediamo. La mappa del tesoro è la Parola di Dio.  Sapienza  che ci conduce. Gesù dice che il Regno è come una rete che selezionerà quello che troverà. Non diamo pugni in aria, ma come ci dice Paolo: “Quanto a me , io corro, ma non come chi è senza mèta.  Lotto, ma non come chi batte l’aria” (1 Cor 9,26). Chi scopre il valore del Regno fa ogni sforzo per possederlo. Il primo modello è proprio Gesù che ha affrontato tutto per impiantare il Regno di Dio. Conosceva il suo valore. Poi gli apostoli, ma più chiaramente Paolo, nella battaglia che ha affronto per annunciare Gesù che aveva incontrato. Come quando cadde da cavallo e resto’ cieco. Ciò che lo recuperò fu il Battesimo, dopo il quale, immediatamente si mise ad evangelizzare. Colui che non ha scoperto il Regno, non riesce ad organizzare la sua vita di fede. E’ quello che Gesù dice: è necessario lasciare padre e madre e tutto ciò che si possiede. Non si tratta di odio, ma di dare al regno il primo posto. Nel Regno tutto prende senso.

Come la tua legge

Il cuore che ha scelto il Regno di Dio  si delizia. Il salmo 118 nei 176 versi, descrive questa certezza con le parole: legge, testimonianza, promessa, precetto, comandamento, decreti e parola, per sottolineare la forza della Sapienza nella nostra vita. Il salmo dice: “Come amo i tuoi comandamenti!”. Comandamenti non sono leggi ma l’espressione dell’amore di Dio che ha cura di noi.  Salomone ha ricevuto, nel sonno, la visita di Dio che gli ha offerto tutto ciò che potesse desiderare. Il giovane re, saggio, chiese la sapienza, con la quale avrebbe potuto governare il suo popolo. E Dio gliela concesse la sapienza e molto di più, tutto ciò che essa conteneva. La scoperta del Regno è una questione di amore. Chi ama, dà la vita per colui che ama. Chi si dedica alla vita della Chiesa, senza aver scelto il Regno, mette in pericolo il popolo di Dio. Il popolo sa molto bene chi agisce per fede e chi per altri interessi. Dio è il tutto, per chi ha incontrato il tesoro. Fede è il tesoro che non si misura con quello che non è la volontà di Dio. Venga il tuo Regno e sia fatta la tua volontà, che è vivere il Regno

Tutto concorre al bene

San  Paolo nella lettera ai Romani, dà una risposta a chi si apre al Regno di Dio: “Sappiamo che tutto concorre al bene di coloro che amano Dio” (Rm 8,28). Il grande premio che Dio offre è la destinazione per coloro che lo accolgono e lo amano, e questa è: “saranno conformi all’immagine di suo Figlio” (id 29), per  arrivare alla glorificazione. Essere immagine del Figlio suppone anche passare per quello che Lui stesso ha passato, e questa è la sofferenza della Passione. Questo aspetto è dimenticato in certe predicazioni. Si arriva fino a dire “Tu non hai ricevuto il miracolo, la grazia, perchè non hai pregato bene”. Gesù anche ha pregato e molto bene, chiedendo di essere liberato dalla morte. E fu ascoltato, come scrive la lettera agli Ebrei in 5,7. Dio sa quello che è meglio per noi. Il Regno ci è dato nel modo che Dio vuole.

Letture: 1 Re 3,5.7-12;Salmo 118; Rom.8,28-30; Matteo  13,44-52




 
© Copyright 2022/2023 - EssereCristiani.com - Tutti i diritti riservati
Realizzazione CMS

Banner