Omelia - le Ceneri 2017



La gioia non è debole, neppure la fragilità è triste! Non c’è niente che sia totalmente definitivo, come non c’è niente che sia totalmente triste

nÂş 1627

Articolo

Pe Luiz Carlos de Oliveira

Redentorista

LE CENERI

La fragilità dell’essere umano

1852.Forte e fragile

Dopo i festeggiamenti del Carnevale la comunitĂ  cristiana si riunisce nuovamente  in rispettoso e sacro silenzio per ricevere le ceneri. Sono due celebrazioni differenti che manifestano la bellezza dell’essere umano. Quando ci si domanda chi siamo noi, possiamo rispondere che siamo la gioia in una fragilitĂ  piena di speranza. Sembra strano che la gioia si mescoli cosi’ bene con la debolezza. La gioia non è debole, nemmeno la fragilitĂ  è triste e disperata. L’essere umano (Uomo e donna) nella sua struttura, ha la fragilitĂ  come progetto. Egli è in un perenne costruirsi, aggiustarsi, modellarsi. Non è essere concluso e immutabile.  La celebrazione delle ceneri marcando l’inizio del tempo santo della quaresima indica la nostra origine e il nostro fine: “ricordati uomo che sei polvere e in polvere ritornerai”. Ci ricorda che un tempo eravamo polvere in accordo con la simpatica narrazione della creazione dell’uomo. Questo ricordo ci comunica il rispetto e la necessitĂ  di riconoscere  Dio. E giustamente proprio l’essere polvere è cio’ che ci puo’ rallegrare, perchè è la nostra condizione : fragile. Siamo un essere aperto e non un blocco di pietra immutabile.  In questa argilla molle e fragile sta la nostra maggiore ricchezza. Non siamo definitivi. Cresciamo, elaboriamo, ci adattiamo e ci costruiamo incessantemente. Sembra un ballo di carnevale dove il corpo si muove e si rallegra. La massa del corpo vibrante vive e dona felicitĂ  a partire da cio’ che è fragile, o polvere. La collocazione delle ceneri nella nostra testa non ha il senso della benedizione, ma dello stimolo

1853. Costruttori pur nella fragilitĂ 

Anche nel dolore  che proviena da questa fragilitĂ , l’essere umano è capace di costruire nella gioia e nella pace. Davanti a questo possiamo concludere che la vita umana è un progetto che si realizza e si ricostruisce. Non c’è niente che sia totalmente definitivo, come non c’è niente che sia totalmente triste. Triste è quando questa fragilitĂ  e leggerezza sono distrutti da coloro che vogliono essere padroni dell’essere umano e dominarlo. Un fiore è bello se si rispetta il suo tempo di fioritura, quando non è violentata la sua libertĂ  di avere sole e vento, quando non è tagliato e gettato via, come quando non gli si riconosce il diritto a muoversi, crescere , costruirsi e partecipare. Nell’altare della vita, tutte le gioie e tutta la compunzione delle ceneri sono due facce della stessa offerta. Quello che fa la nostra grandezza davanti a Dio è stare nelle mani Sue, lasciarsi modellare, o meglio, costruirci davanti a lui, guardando il progetto che ha per tutto l’essere umano: essere felice, pur essendo debole e fragile. E in questa fragilitĂ , costruirsi come un allegra sfilata per appartenere a Dio e in lui vivere e muoversi

1854.Convertitevi e credete al Vangelo

La formula “convertitevi” è la piĂą usata attualmente. Essa ci dĂ  di piĂą il senso della Quaresima come tempo di conversione. Questa conversione si riveste di azioni di caritĂ  verso i deboli. Sono due effetti: cambiare il nostro cuore e la situazione sociale delle persone. Non esiste caritĂ  che vola, essa cammina nelle strade del mondo cercando di distribuire amore, quello che Dio ci dĂ . La proposta quaresimale è orazione, digiuno e elemosina che  convergono allo stesso fine. Cosi’ la Pasqua celebrata si prepara alla Pasqua attualizzata nella salvezza integrale della persona. Purificati dai peccati potremo vedere i fratelli con gli occhi di GesĂą che soccorreva tutti. Senza questo la celebrazione resta vuota. La preghiera ci mette in contatto con Dio , il digiuno ci svuota affinchè l’amore sia fecondo. La liturgia della Parola di questo tempo santo è ricca e ci forma per  celebrare in profonditĂ  il mistero






 
© Copyright 2022/2023 - EssereCristiani.com - Tutti i diritti riservati
Realizzazione CMS

Banner